Economia della Condivisione e Consumo Collaborativo

by - maggio 08, 2019

Economia della Condivisione e Consumo Collaborativo


economia della condivisione e consumo collaborativo

Una tematica sempre più diffusa negli ultimi anni, quella dell'economia della condivisione e del consumo collaborativo.
Si tratta di un'economia emergente resa possibile dalle reti sociali prevalentemente online, da una maggiore consapevolezza che gli individui hanno dei costi che si sostengono e dalle necessità ambientali.

Coesistono quindi all'interno di questo meccanismo, tre elementi importanti: la rete, i costi e l'ambiente.

L'attuazione del consumo collaborativo si ha nel momento in cui le persone partecipano alla condivisione organizzata, agli scambi, ai gruppi, al fine di ottenere stessi vantaggi e minore impatto ambientale. L'economia della condivisione o economia comunitaria, ne è un esempio, infatti in tal caso più persone insieme si riuniscono per raggiungere un medesimo obiettivo, per negoziare le proprie prestazioni.

Dalla collaborazione nascono dei meccanismi di produzione del valore, nella società dell'ibridazione, la creazione del valore si ha con lo scambio collaborativo, con la partecipazione. Tanto che, oggi si parla di Co-working, la condivisione di uno spazio lavorativo, Co-production ossia la coproduzione di tecnologie, servizi e conoscenze di diversi gruppi di società, Co-Housing ossia insediamenti abitativi condivisi soprattutto per alcuni spazi comuni.
Tanti gli esempi di queste nuove forme di economia.

Tutti gli elementi della Co-produzione e co-lavorazione si uniscono per un modus operandi comune. Ciò è fondamentale soprattutto per gli sviluppi e le crescite territoriali, in ambito turistico e in ambito di tutela ambientale. Conservare un territorio, valorizzarlo e promuoverlo attraverso un'economia di condivisione, che abbatte i costi, massimizza i risultati di ciascuno e diviene sostenibile. 

Senza coesione, senza un'economia di condivisione e consumo collaborativo non si fanno politiche sociali e non si genera sviluppo economico equo sostenibile. Per attivare tali processi sono importanti le relazioni, la fiducia all'interno delle comunità.

A riguardo, una frase che mi piace molto è questa: 
"Nella società degli umani, invece, il bene di ciascuno può essere raggiunto solo con l’opera di tutti. E soprattutto il bene di ciascuno non può essere fruito se non lo è anche dagli altri."
Aristotele (340 aC)  
M.Milione

CONDIVIDI SE TI PIACE







You May Also Like

0 commenti

Consorzio Turistico Alta Val d'Agri: rete turistica in Basilicata

Consorzio Turistico Alta Val D'agri: rete turistica in Basilicata La terra della luce e del silenzio Consorzio Turistico Val d...