Organizzazione Mondiale del Turismo: puntare su esperienze e itinerari culturali

by - novembre 18, 2018


Organizzazione Mondiale del Turismo: puntare su esperienze e itinerari culturali


Organizzazione Mondiale del Turismo


Il percorso del Turismo Esperienziale diventa quasi obbligatorio per uscire dai soliti stadi stagnanti del turismo di massa che spesso caratterizza determinati paesi.

A tale conclusione arriva anche l'Organizzazione Mondiale del Turismo (World Tourism Organization) nel 2° Congresso Internazionale sulle Civiltà e sugli Itinerari Storici del mondo, tenutosi a Sofia in Bulgaria, nell'ambito dell'Anno Europeo dei Beni Culturali. 
Durante il congresso si è messo in evidenza come i percorsi storici ed esperienziali possono aiutare, salvaguardare e promuovere il patrimonio culturale e tradizionale.

Durante i dibattiti l'Organizzazione Mondiale del Turismo ha posto l'attenzione sul ruolo degli Enti Pubblici nel potenziare l'esperienzialità e i percorsi storici.

Questi ultimi, sono fondamentali per risaltare aspetti naturalistici e culturali dei territori, come strumento di evoluzione delle località e di potenziamento delle metodologie promozionali, per aumentare la competitività del turismo per molte destinazioni.

Che sia in Bulgaria, in Spagna o altrove nel mondo, la promozione del turismo culturale ed esperienziale può assumere un ruolo chiave per destagionalizzare e divenire attrazione tutto l'anno.

Certamente in diversi parti del mondo, risulterà fondamentale identificare le migliori pratiche di sviluppo e promozione del turismo. Programmi di valorizzazione del territorio, rivolti al rafforzamento dell'identità territoriale attraverso percorsi autentici, che esaltano i tratti tipici di una località.

Negli ultimi anni è aumentato l'interesse da parte dei turisti verso le esperienze autentiche, quindi, fondamentale sarà intercettare questa parte di mercato della domanda per migliorare l'attrattiva delle destinazioni.
Il Turismo Esperienziale rappresenta una delle più moderne forme di turismo, insieme al Turismo Responsabile e Lento. Tali forme di turismo possono essere considerate contenitore di tutte le peculiarità e risorse che possono essere valorizzate in una determinata area, esaltando itinerari culturali, storici, tradizionali e naturalistici, secondo il criterio dell'unicità.

Quindi, una strada innovativa e assolutamente non trascurabile a livello mondiale.



M.Milione
CONDIVIDI SE TI PIACE






You May Also Like

0 commenti

Consorzio Turistico Alta Val d'Agri: rete turistica in Basilicata

Consorzio Turistico Alta Val D'agri: rete turistica in Basilicata La terra della luce e del silenzio Consorzio Turistico Val d...