Arte dell'accoglienza turistica: come apprenderla

by - febbraio 24, 2020

Arte dell'accoglienza turistica: come apprenderla

Arte dell'accoglienza turistica


Quanto conta la cultura dell'accoglienza turistica?

Si parla di "ragionare in modo innovativo"di "ospitalità e accoglienza turistica". Delle tematiche importanti che costituiscono la base per gli operatori turistici e per le comunità ospitanti.
L'accoglienza turistica è un'arte, che si può apprendere e che va sviluppata anche e soprattutto in quelle aree marginali ove si pensi che non si possa avere sviluppo turistico.

Il turismo si sta evolvendo in maniera rapida, diverse le ragioni, tra queste: l'innovazione tecnologica, la comunicazione online, il mutamento dei comportamenti delle persone, il cambiamento dei prodotti turistici.
Per tale ragione, fare formazione in questo campo è fondamentale e comporta due fattori: da un lato la formazione deve essere costante con un aggiornamento continuo su tutte le attività del settore, dall'altra le conoscenze turistiche devono essere trasmesse anche alle comunità ospitanti, insegnando loro l'accoglienza, la partecipazione, la collaborazione tra esperti di settore, pubblici, privati e comuni cittadini.

Arte dell'accoglienza turistica: quanto ad ospitalità è prioritario comprendere che essa è un'arte appunto, da imparare, bisogna arricchire il proprio know how, analizzando i trend attuali e futuri del mercato turistico, cogliere le opportunità valutando le minacce, fornire stimoli a coloro che arrivano nel nostro territorio per visitarlo, far si che questi ultimi provino emozioni esplorando le nostre terre e che ritornino in futuro perché soddisfatti e più ricchi interiormente grazie all'esperienza vissuta.

Durante i miei workshop e seminari sul turismo, la cosa più complessa che noto è la difficoltà nel fare rete per mancanza di conoscenze, è di rilevante importanza quindi:
- ottimizzare i processi di cooperazione con il resto della comunità in ottica di destinazione;
- favorire l'innovazione e la promozione del prodotto turistico;
- utilizzare efficacemente l'attrattiva turistica e la percezione positiva dell'immagine dell'intero territorio;
- conoscere a fondo il proprio territorio e avere una forte identità territoriale;
- essere sempre cordiali e disponibili con i visitatori/turisti, ricoprirli di piccoli e grandi attenzioni.

Il disegno dovrebbe essere questo:
ci sono i professionisti che progettano l'idea, la organizzano, la realizzano e c'è attorno la squadra che supporta che aiuta, compresa la comunità. Però tutti devono formarsi all'ospitalità, all'accoglienza turistica, bisogna avere conoscenze, saper parlare, saper dare informazioni e aiuto al visitatore di turno. Dovrebbe essere una macchina unica che coopera e non tante macchine che viaggiano da sole senza andare da nessuna parte. Accrescere la cultura turistica è elemento cruciale per qualunque località che voglia crescere turisticamente.


Continuare ad aggiornarsi ad evolversi, questa è una strada che non si può trascurare.

M.Milione


CONDIVIDI SE TI PIACE



You May Also Like

0 commenti

Il Turismo dopo il Coronavirus riparte dalle aree marginali

Il Turismo dopo il Coronavirus riparte dalle aree marginali Il Turismo dopo il Coronavirus riparte dalle aree marginali Il Turi...